Chrome e l’uso delle lingue superflue

In un articolo precedente ho parlato di alcuni troncamenti presenti nell’interfaccia di Google Chrome (versione italiana 0.2.149.29, sistema Windows XP).

Una delle finestre interessate dal troncamento presenta una frase che offre degli spunti di riflessione sull’efficacia di comunicazione tra sviluppatori e pubblico degli utenti.

Dalla finestra delle opzioni di Google Chrome, aprendo la scheda Piccoli ritocchi e facendo clic su Cambia carattere e lingua si accede alla finestra Caratteri e lingue. Aprendo la scheda Lingue, nelle condizioni predefinite si ottiene il risultato mostrato nell’immagine seguente.

Nella parte superiore della finestra si legge:

Aggiungi le lingue utilizzate per leggere i siti web, in ordine di preferenza. Aggiungi solo quelle che ti servono, poiché alcuni caratteri possono essere utilizzati per rappresentare siti web in altre lingue.

Che corrisponde all’inglese:

Add the languages you use to read websites, listing in order of preference. Only add the ones you need, as some characters can be used to impersonate websites in other languages.

Penso che leggendo il testo (tradotto oppure originale) il normale utente non capisca davvero a cosa servono le lingue elencate e perché sia inopportuno aggiungere lingue superflue. Di seguito analizzo le due frasi una per una.

1. Pagine disponibili in più lingue

La forma lingue utilizzate per leggere i siti web non è sufficientemente chiara. L’elenco in questione è infatti utilizzato dal browser per indicare le preferenze dell’utente nel caso una pagina fosse disponibile in più lingue.

Nelle condizioni dell’immagine sopra, il browser segnala che l’utente preferisce le pagine scritte nella lingua italiana parlata in Italia, ma se non fossero disponibili si accontenta di quelle scritte in italiano (ebbene sì, vi è differenza), oppure in americano, oppure in inglese.

La prima parte della frase, spazio permettendo, potrebbe quindi diventare:

Google Chrome fornisce l’elenco ordinato seguente ai server web, in modo che possano inviarti le pagine nelle lingue che preferisci, se disponibili.

2. Attacchi omografi?

La seconda parte del testo inglese si riferisce molto probabilmente ai cosiddetti attacchi omografi (IDN homograph attack), in cui vengono utilizzati caratteri di altri alfabeti (come il cirillico o il greco) per indurre l’utente a visitare URL apparentemente identici agli originali.

Per esempio:

<a href="http://www.gооgle.com">www.gооgle.com</a>

è diverso da:

<a href="http://www.google.com">www.google.com</a>

Nel primo caso la lettera “o” di google è il carattere dell’alfabeto cirillico (Unicode 043E), mentre nel secondo è la lettera “o” dell’alfabeto latino. La differenza può essere impercettibile e ingannare l’utente, portandolo a visitare siti contraffatti apparentemente identici agli originali.

Con queste premesse il suggerimento di non aggiungere lingue non utilizzate sembra ragionevole, perché apparentemente limita l’uso di alfabeti che potrebbero essere sfruttati per rappresentare siti web in altre lingue.

Purché ragionevole, non so però se sia tecnicamente valido in generale, perché una pagina può essere dichiarata come scritta in italiano e includere caratteri cirillici. Non vedo quindi una correlazione diretta tra la potenziale richiesta di pagine in russo, per esempio, e la creazione di un URL omografo con caratteri cirillici.

In ogni caso, se lo scopo della frase fosse quello indicato sopra e se la correlazione fosse vera, penso che la traduzione possa essere simile a:

Aggiungi solo quelle che usi, perché certi alfabeti (come il cirillico e il greco) possono essere usati per creare URL fasulli in altre lingue tramite i cosiddetti “attacchi omografi”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: